Social in Italia: Facebook il più utilizzato, Instagram in ascesa, crescono Linkedin e Twitter

Il 20 luglio sono stati pubblicati dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) i dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni con riferimento al mese di marzo 2018, con una sezione del report dedicata anche ai social media.

Intanto un dato molto interessante: nel mese di marzo 2018 gli italiani hanno navigato su internet per oltre 55 ore, dato tra l’altro in calo di 2 ore ma riconducibile ad una leggera diminuzione di Facebook che rimane leader nel tempo medio di fruizione del servizio, ovvero circa 25 ore mensili.

Facebook, al secondo posto tra i siti più navigati per milioni di utenti, dietro Google, mantiene il primo posto per i social media più utilizzati dagli italiani, con oltre 27 milioni di utenti unici e soprattutto in crescita: ci sono infatti 2,3 milioni di utenti unici in più (erano 24,4 a marzo 2017).

Il dato davvero interessante è la crescita imponente di Instagram (+22% ovvero 2,7 milioni su base annua) che supera la soglia dei 15 milioni di italiani connessi al social visual per eccellenza: strabiliante se si torna indietro di 3 anni, poiché Instagram nel febbraio 2014 aveva 5,5 milioni di utenti, pertanto ha letteralmente triplicato la propria audience e tutto fa pensare che non sia un traguardo ma una tappa di un percorso sempre in ascesa. In espansione anche LinkedIn (+1,6 milioni) ormai una conferma al terzo posto tra i social media più usati nel nostro paese (11 milioni di utilizzatori nel mese di marzo 2018).

facebook è morto

Particolare e sicuramente da analizzare, la crescita di Pinterest (+1,6 milioni), che nella classifica totale rimane saldamente al quinto posto (6,1 milioni), superando addirittura Google+, in calo nell’ultimo anno di 800 mila utenti (5,7 milioni). Il trend negativo del social creato dal motore di ricerca più utilizzato (32 milioni di utenti unici mensili), conferma come le persone si registrano ai suoi numerosi e utili servizi, specialmente per utilizzare i dispositivi Android e, quasi automaticamente, si ritrovano anche su Google+, ma di fatto senza utilizzarlo e, prima o poi lo abbandonano probabilmente in maniera definitiva.

Quarta posizione per Twitter che fa registrare un aumento di utenti unici con 7,9 milioni (+700 mila rispetto a marzo 2017, ma non dimentichiamoci che a febbraio 2014 erano oltre 9 milioni). Positiva questa crescita che sicuramente andrà analizzata nel tempo per capire se si tratta di un trend finalmente costante oppure del classico sali e scendi al quale siamo abituati da oltre due anni.

Negativo ma non troppo il dato di Snapchat che, seppur perdendo 100 mila utenti, rimane stabile sui 1,6 milioni di utenti che hanno visitato il social delle stories almeno una volta nel mese di marzo 2018. In calo Tumblr (-400 mila utenti) che mantiene una audience di 2 milioni di utenti.

In questa graduatoria manca YouTube che, sebbene non venga considerato come una vera e propria una piattaforma social, sappiamo essere tra i servizi digitali più utilizzati nel nostro paese.

Il report completo con analisi anche sui mercati postali, le comunicazioni elettroniche, i contenuti audiovisivi e multimediali, editoria, indici di ascolto, telefonia fissa e mobile, lo trovate sul sito www.agcom.it.

Luca Rallo

lavorare con i social facebook desktop

(Visited 116 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *